lunedì 31 agosto 2015

Buonanotte...



" E Dorothy battè per tre volte i tacchi delle scarpette di rubini e, per magìa, tornò a casa. " (Il mago di Oz)

Buonanotte :-)

Silvia Marchesini Blog Tour: Efreet si racconta



E' con grande piacere che oggi l'Acquerello di un attimo mette a disposizione il suo spazio come tappa di un Blog Tour :-) Il Tour è dedicato alla promozione dei libri fantasy di Silvia Marchesini: "Prima del Solstizio d'Inverno" e "Eclissi Gemelle". Il tour è così organizzato:

27/08 Apertura Blog Tour + intervista, booktrailer primo romanzo ed estratto
Sonia del blog "Solo Un Altra Riga"


28/08 Frida si racconta 



29/08 Blaidd si racconta 


30/08 Sabrina si racconta

31/08 Efreet si racconta

01/09 Intervista + estratto e booktrailer secondo romanzo

02/09 Dorcha si racconta

03/09 Elvira si racconta

04/09 Sirio si racconta

05/09 Personaggio misterioso

06/09 Intervista con chiusura blog tour ed estrazione giveawey

E come avrete letto dal banner, il Tour è legato all'estrazione di bei premi, fra cui anche la copia cartacea dei libri :-)
In fondo al post trovate il modulo per iscrivervi :-) e partecipare così all'estrazione ...

Ma ora entriamo nel vivo del racconto dei libri...
Di seguito potete trovare la cartolina con la trama del primo romanzo :-)


In particolare, l'Acquerello dedica il suo spazio a far conoscere un personaggio del primo romanzo: Efreet. Sentiamo allora dalla sua voce come si descrive :-)


E non ci basta... Vediamolo in azione in uno degli estratti del libro :-)


E così abbiamo finito la nostra escursione nei libri di Silvia Marchesini... Ci auguriamo che vi sia piaciuta :-)

Saluti anche da Efreet ^_^

E ricordate, la prossima tappa del Tour è domani e comparirà sul blog La Biblioteca di Persephone .

In alternativa, sulla pagina facebook dell'evento, trovate postate le trame del Tour man mano che escono, così potete seguirle tutte :-)
Lo stesso faccio io sulla mia pagina facebook.

Buon Tour! :-)

Vi lascio con il modulo a cui accedere per partecipare all'estrazione dei premi :-)


a Rafflecopter giveaway

domenica 30 agosto 2015

Buonanotte...



" Ecco splende il gran desco. In mille forme
E di mille sapor di color mille... "

(G. Parini)

Buonanotte :-)

I libri più venduti della settimana da Giunti...

Buongiorno :-)

A me la domenica di oggi ha portato in regalo l'idea per una nuova rubrica per la quale però ancora fare qualche ricerca ;-) Per ora posso dire che vorrei che uscisse di domenica e che, ovviamente, parlerà di libri :-)
... Stay tuned :-)

Oggi la mia casella di posta contiene la segnalazione dei libri più venduti questa settimana nelle librerie Giunti al punto... Diamoci un'occhiata :-)

La categoria Narrativa vede finalmente sbalzato dal primo post "Grey" di EL James, a favore di un'inversione di posto con il libro che lo tallonava da un pò stando al secondo posto, ovvero "La ragazza del treno" di Paula Hawkins. Ecco le cover:



Al terzo posto segue "After" di Anna Todd.

Tralasciamo elegantemente "Grey", di cui si parla già abbastanza, e diamo un pò di attenzione a questa ragazza del treno di Paula Hawkins, un thriller, questa è la trama:

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista,  le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono  Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua.

Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos’ha visto davvero Rachel?

Sembra interessante...

Passiamo ora alla categoria Saggistica e attualità, dove abbiamo al primo posto "Sette brevi lezioni di fisica" di Carlo Rovelli. Segue, al secondo posto, un classico di argomento intramontabile per noi nevrotici d'oggi: "Il magico potere del riordino" di Marie Kondo. Al terzo posto, nientemeno che "L'intestino felice" di Julia Enders '-.-

Mi rifiuto di parlare ancora di riordino, e men che meno di intestino '-.- , perciò diamo un pò di attenzione a queste lezioni di fisica di Rovelli... 

Ci sono frontiere, dove stiamo imparando, e brucia il nostro desiderio di sapere. Sono nelle profondità più minute del tessuto dello spazio, nelle origini del cosmo, nella natura del tempo, nel fato dei buchi neri, e nel funzionamento del nostro stesso pensiero. Qui, sul bordo di quello che sappiamo, a contatto con l'oceano di quanto non sappiamo, brillano il mistero del mondo, la bellezza del mondo, e ci lasciano senza fiato». Tale è il presupposto di queste «brevi lezioni», che ci guidano, con ammirevole trasparenza, attraverso alcune tappe inevitabili della rivoluzione che ha scosso la fisica nel secolo XX e la scuote tuttora: a partire dalla teoria della relatività generale di Einstein e della meccanica quantistica fino alle questioni aperte sulla architettura del cosmo, sulle particelle elementari, sulla gravità quantistica, sulla natura del tempo e della mente.

.............. Bè... sarò sincera, non capisco nulla di fisica, ma magari c'è qualcuno che l'apprezza ed è interessato ^_^

Ma la magìa arriva con la categoria "Bambini e ragazzi" dove, dopo tanti anni e la vita che cambia di continuo, continua ad avere un ruolo importante "Il piccolo principe" di Antoine de Saint-Exupery, al primo posto. Il secondo e terzo posto sono occupati da una coppia che in questo momento sta avendo un grandissimo successo: Masha e Orso. Con i titoli: "Viva la frutta e la verdura" e "Le parole gentili" :-D

E con questo termina il nostro breve notiziario di come vanno le vendite da Giunti... :-)

Buona domenica! :-)

sabato 29 agosto 2015

Buonanotte...


" Le cose sono unite da legami invisibili. Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella. " 

(Galileo Galilei)

Buonanotte... :-)

Il nonno e la nonna


(I racconti del mostro, prima uscita della rubrica, sabato 29 agosto 2015)

Siamo nella prima metà del '900. In questa storia c'è una ragazza di buona famiglia, figlia di un barbiere con un salone avviato. 
Una bella ragazza... Con la pelle così chiara e le guance rosee.

E qualcuno nel quartiere non ci credeva che ero così. E allora un giorno sono scesa così come mi sono svegliata, per farglielo vedere...

E c'è uno che è un bel ragazzo. Alto, spalle larghe, occhi color carbone e baffi. Bello ma non di buona famiglia. Un operaio. Per giunta anche comunista.. !

Ma fra i due nasce l'amore. Quegli amori di una volta, forti.

La famiglia di lei è contraria. Scoppia una lite. 

Me ne sono andata così com'ero, ho sceso le scale... Solo con quello che avevo addosso.

E così la storia inizia. All'inizio non hanno niente. Poi piano piano le cose migliorano. Il primo della famiglia di lei a rispuntare è un fratello. A volte le passa qualche soldo. A volte porta un pò di verdura.
Poi arriva anche la pace, con la famiglia di lei.

Quattro figli. Una è mia madre. E ha 15 anni quando incontra mio padre. Suppergiù dieci anni dopo sono arrivata io.

Ed è iniziata la mia storia.


venerdì 28 agosto 2015

Mare & eventuali


Mare. Profumo dolce dell'acqua salata e il calore del sole sulla pelle. Oggi arrivo al mare con tutta l'intenzione di finire "Il mio splendido migliore amico" di AG Howard.
Per tutto il giorno mi ci sono messa d'impegno ma non c'è stato verso. Procede in modo terribilmente stentato... C'è di buono che questa giornata al mare è stata gratis. Il tipo che viene a prendersi i soldi dell'ombrellone oggi non è passato... Meglio!
Mi guardo intorno... L'altra volta per vicina di ombrellone avevo una tipa che era una figa epocale... Ora chi ho..? 
Bè, mi capitano comunque sempre cose particolari...
Per vicini di ombrellone stavolta ho una coppia, entrambi hanno i capelli rasta.
Quando chiedo a lei una cosa, alza su di me un visetto chiaro con le guance rosse, occhi azzurri, lunghi rasta biondi... Somigliava a Katharina Bohm. Coi Rasta.


(attrice, figlia dell'immortale Franz dei film di Sissi <3 ; Ha interpretato anche il ruolo della compagna del commissario Montalbano..)
Tedeschi, deduco allora. Bè, bella anche lei. Magari non come la figa epocale, ma bella.

Il resto della giornata passa in preda alla fame chimica (già di solito mangio tanto, oggi ho mangiato come un bufalo ferito). Al (meraviglioso) caldo africano. Ai (conseguenti) bagni ogni mezz'ora. 
Con la mente che vaga verso le nuove idee...

Sto scrivendo un racconto. E' una cosa che mi prende molto. Sono un pò arrugginita ma mi piace sempre la sensazione che mi dà inventare immagini particolari...

Ho due idee per due nuove rubriche sul blog... Una è più semplice... L'altra si prospetta proprio una figata... Ma non dico di più per scaramanzia ^_^

A giorni sarà il mio turno di ospitare la tappa del Blog Tour di Silvia Marchesini e dei suoi libri fantasy. Sono molto emozionata. Il mio blog si apre ad un evento esterno... E poi mi fa piacere poter dare un aiuto ad un'autrice per farsi conoscere...

Pensavo anche che domani è finalmente il giorno in cui mi compro le scarpe serie da corsa *_* Non vedo l'ora..! <3

Manca poco a settembre e con esso ricominceranno le letture di favole ai bambini nella biblioteca che frequento... D'estate usavamo il giardino, letture sotto l'albero, una cosa bellissima *_* Diapositiva:


Per la stagione autunnale avremo una saletta, con un tappeto che simula l'erba e dei cuscinoni viola... Avremo una mascotte, una marionetta, non si sa ancora se un pupazzo o un gufo... (io ho votato per il gufo ^_^ ) Due lettrici storiche lasciano e due nuove subentrano e io, dopo una sola lettura mi ritrovo paradossalmente ad essere fra le 'anziane' ^_^ Con Simonetta, il Benigni della lettura ai bambini. Incanta anche me...
E il gruppo avrà un nome. Forse uno di quelli proposti da me :-D Ma aspetto conferma, non è ancora sicuro.

Leggere ai bambini è un'esperienza forte per una persona sensibile. Per me lo è stato.
Timidezza a parte di trovarsi di fronte ad una decina di bambini che ti guardano, timidezza a parte di alzare la voce e leggere in pubblico... Mi ricordo che stavo leggendo e ad un tratto ho sentito una cosa caldissima sul ginocchio... Un bambino mi aveva messo una mano sul ginocchio.
Perchè è così. Sul momento siamo come in foto, appena si comincia a leggere ce li hai tutti vicini, addosso. Senza timidezza. Ti si appoggiano addosso, guardano le figure...
E qui e là senti... Una mano calda sul ginocchio, dei capelli sul collo, un bambino caldo appoggiato al braccio...
E se c'è ghiaccio dentro di te, lo senti fare Crac. E sciogliersi....

E mentre stavo al mare pensavo a tutto questo con un occhio alle falesie lì vicino...


... e col desiderio che cresce di tornare ad arrampicare... Tutto questo pensavo, in mezzo alla fame chimica.

Poi sono tornata a casa.
E mia madre mi ha chiesto se per cena volevo la pasta al forno (pasta, pomodoro, ricotta, mozzarella, polpettine... in taluni casi anche uovo sodo. Non stavolta.)
E la mia risposta è stata:     Sì.

Meno male che mi salva lo sport '-.-


mercoledì 26 agosto 2015

Il principiante assoluto nella corsa



Nella nostra realtà c'è una creatura fantastica... Timida, un pò schiva... nessuno l'ha mai vista.

Questa è:   Il Principiante assoluto nella corsa.

Se vi trovate a parlare di corsa con qualcuno, infatti, non troverete mai un'anima che vi dice che ha cominciato con un minuto di corsa e dieci di camminata. E che pure dopo quell'uno si sentiva di stramazzare a terra...

Tutti dicono di aver cominciato con dieci minuti, sarà che dieci è un numero magico, non so... (parentesi: avete notato che chi deve perdere parecchio peso, e fa una dieta, dice sempre di aver perso "dieci chili"..? Mai uno, due o sei... Dieci.) Poi c'è chi vi dice che ha cominciato direttamente con mezz'ora. Chi che è stato fuori con un'amica e non si è neanche accorto del tempo che passava, della fatica, chiacchierando, "avremo corso per un'ora..!"

Ma facciamo anche due, ore, dai. Una è un numero dispari, è brutto...

E i dolori, anche quelli, non li ha mai visti nessuno. Al massimo qualche contrazione muscolare. 

Io ci ho messo un secolo perchè la magica triade destra (caviglia-ginocchio-anca) non mi facesse male il giorno dopo... ma si vede che gli altri sono Superman e io no :-D

Scherzi a parte, davvero non mi è mai capitato di incontrare nessuno che dica che parte da zero nella corsa...

Io mi costruisco quello che arrivo a fare nella corsa con grande lentezza. E così ho finalmente imparato a non avere dolori il giorno dopo, che alla fine è la cosa fondamentale.

E in questi giorni... acquisto di un paio di scarpe da corsa serie..! Ammortizzate come si deve :-)

Spero che Decathlon abbia qualcosa di bello in serbo per me e non a prezzi proibitivi! ^_^

Amordelusione: Battuta d'arresto


Eh già... Esiste anche l'Amordelusione... Quel sentimento che ti fa vedere un libro... la sua copertina t'intriga... Leggi il risvolto di copertina ed è autentico colpo di fulmine...


Poi cominci a leggerlo e vai in Paradiso... è proprio come credevi..! 
Poi continui a leggerlo e qualcosa comincia a non funzionare...
Poi continui a leggerlo e il meccanismo della tua lettura s'inceppa...
Cominci a metterlo da parte con nonchalance, "E' che oggi non ho voglia di leggere"... (ma quando mai...!).
Le tue letture subiscono una battuta d'arresto, qualcosa s'è infilato nell'ingranaggio e ha bloccato tutto.
Poi ti decidi ad ammetterlo: Non ha funzionato.

A volte l'amore nasce... ma nella realtà delude. Com'è andata..? E' andata che l'ho cominciato con entusiasmo, e sapevo che era una versione rivisitata di Alice nel Paese delle Meraviglie, una versione moderna e a tratti inquietante... ma trovavo l'idea stimolante.
E invece... Avete presente quando dovete leggere un passaggio 2 o 3 volte per capire come dovete immaginare la tal creatura fantastica perchè non-lo-state-capendo..?
Ecco, il problema è quello.

A volte mi trovo di fronte a questi passaggi...

Poi mi trovo di fronte ad atmosfere quasi Harmony fra i due protagonisti adolescenti, una passione così cupa e sensuale che stride con la loro giovinezza e non mi tornano i conti...

Però però... qualcosa dell'attrazione iniziale rimane, è evidente che qualcosa del mio gusto personale questo libro la intiva bene, per resistere a tutto il resto...

Insomma, non l'ho ancora finito quindi questa non è la recensione però bè... fra noi non ha funzionato :-D

Perciò, come dire, ancora un pò e poi... ognuno per la sua strada :-)

And that's the definiscion of  "Amordelusione" :-)

mercoledì 19 agosto 2015

Le fiabe di Beda il Bardo: recensione


Trama:

" Le Fiabe di Beda il Bardo sono una raccolta di storie scritte per giovani maghi e streghe. Sono state popolari favole serali per secoli, perciò Il Pentolone Salterino e la Fonte della Buona Sorte sono altrettanto familiari a molti studenti di Hogwarts quanto Cenerentola e la Bella Addormentata nel Bosco lo sono ai bambini Babbani (non magici)... Siamo oggi lieti di pubblicare in questa sede i commenti del Professor Silente, insieme a una nuova traduzione del testo di Beda il Bardo a cura di Hermione Granger. Confidiamo che le intuizioni del Professor Silente, che includono osservazioni sulla storia della magìa, ricordi personali e informazioni illuminanti sugli elementi chiave di ogni fiaba, faranno apprezzare a una nuova generazione di maghi e Babbani le Fiabe di Beda il Bardo (JK Rowling) "

Pagine: 127.

E' con grandissimo piacere che scrivo la recensione del primo libro a tema "Fantasy" che ho letto per la sfida di lettura di quest'estate: la Summer Themed Reading Challenge (vedi post precedenti).
Con piacere perchè con questa sfida sto scoprendo tante cose nuove.
Con piacere anche perchè di solito non leggo il fantasy, e farlo è stata una novità che ha movimentato la mia lettura, portandomi nuovi stimoli.
E poi ho avuto fortuna, era proprio un libro carino.
Quindi, recensione! :-)

Con questo libro, JK Rowling, l'autrice della saga di Harry Potter, ci fa conoscere le fiabe che vengono raccontate nel mondo magico. Una, la più importante, "La storia dei tre fratelli", è citata in "Harry Potter e i doni della morte" e ha un ruolo importante nella caccia agli Horcrux...

Le fiabe raccontate sono 5:

Il mago e il pentolone salterino
La fonte della buona sorte
Lo stregone dal cuore peloso
Baba Raba e il ceppo ghignante
La storia dei tre fratelli

Le fiabe sono originali e affascinanti. A differenza di quelle rivolte ad un pubblico non magico, queste fiabe vogliono avvertire i bambini magici dei pericoli connessi ad un uso sconsiderato della magìa...

Ogni fiaba è seguita da un articolo di commento di Albus Silente. E' stato bello sentire ancora la sua voce :-)

Essendo state scritte dal punto di vista di un mago, i temi sono nuovi e stimolanti, le storie affascinanti, mantenendo in ogni caso la semplicità e la dolcezza che di solito trasmettono le fiabe :-) Quella sensazione simile ad una carezza affettuosa all'anima :-)

Il linguaggio è semplice e chiaro, come sempre nelle fiabe. Scorre via lieve come un soffio...
E poi ha poche pagine ed è scritto con caratteri grandi, quindi si legge veramente in un attimo.
Io l'ho letto al mare in un pomeriggio, fra tintarella e bagni in acqua. Vola via in un lampo.

Consigliato a chi cerca una lettura rasserenante, fiabesca, nuova.

Voto: 8

Mare!


(Acquisti marini...)

Oggi mare. Non arrivo neanche a ricordare quand'è stata l'ultima volta che ci sono andata... 
Ma suppergiù un'idea ce l'ho.
L'ho intuito quando, per arrivare, ci ho messo tutto il tempo che mi andava.
Quando, mentre stavo al mare, ho fatto tutto quello che volevo.
Doveva essere col mio ex, sicuro.
Gli uomini si preparano in poco tempo.
Gli uomini si portano poche cose.
E io non sono un uomo.
Vaffanculo.

Sono in spiaggia. E' appena passato da me un venditore ambulante, nero. Abbiamo scambiato due parole ma non ho comprato niente. Ora è andato via. Mi accorgo che c'è qualcosa per terra. E' un oggetto ancora nella sua confezione... Sembra un caricabatterie per cellulare, qualcosa del genere. Non è male, potrebbe anche essere costoso. Mi alzo, mi guardo attorno... Sparito. Dissolto. Vedo un venditore ambulante, nero, e vado a vedere se è lui. Damn, da dietro sembrava. Non è lui. Comunque gli spiego, gli chiedo se ha visto la persona che cerco, gli dico che ha perso una cosa e che gliela voglio restituire...
... Nei suoi occhi c'è una punta di paura. Mi guarda come se non capisse, dice che non sa.
Forse non sa. O forse presto rivedrò la persona che cerco.
Torno al mio ombrellone, mi stendo.
Passeranno cinque minuti che un borsa si poggia per terra accanto a me.
... Mi giro, è lui!
Non mi sbagliavo, l'altro lo ha avvertito.
Gli ridò il suo caricabatterie.
Lui in cambio mi fa lo sconto sul cappello di paglia con la fascia verde fluo.
Queste sì che son cose belle! :-)



(Mare, Ombrellone giallo, Nuvole come Panna Montata...)

Il resto della giornata passa fra il profumo del mare e il sole. Al ritorno a casa sarò un pò color gambero ma niente di grave... Non credevo di stare tanto. E invece non mi annoiavo mai. Sono tornata a casa giusto perchè cominciavo a sentire scottare la pelle...

Avevo con me tutto il kit del book blogger in trasferta :-) Libro più impegnativo (il mio moderno Alice nel Paese delle Meraviglie...). Libro più leggero ("Le fiabe di Beda il Bardo"). Quaderno e penna per ispirazione di post.



Per lo più il mare in settimana è estremamente rilassante, e tranquillo. Famiglie... qualche gruppetto di ragazzi.
A me quelli che mi fanno impazzire sono i tedeschi. Bianchissimi di pelle, stanno al sole finchè non diventano rosso fuoco.
M'immagino la sera in albergo...
Le loro donne poi, o sono incredibilmente bbone o si sono svaccate.
A volte li sento citare passaggi di Fantozzi. Che detto dai "Tu mancia" è tutto dire... :-D

Un'altra cosa che guardavo sono le pareti di roccia. E pensavo... Che ho ancora l'attrezzatura per arrampicare. Mi piaceva. Chissà perchè non me ne sono più interessata...

E in poco tempo (per la verità non credevo così poco..!) ho finito il libro più leggero che mi ero portata dietro, "Le fiabe di Beda il Bardo", sempre di JK Rowling, citato in "Harry Potter e i doni della morte" come libro di favole per giovani maghi e streghe.
Così potrò presto scriverne la recensione, visto che è uno dei libri che rientra nella sfida di lettura a cui sto partecipando :-)

Poi... Ad una certa ora, si è messa vicino a dove stavo io una tipa bionda, da cui sono rimasta folgorata pure io...
Semplicemente, sembrava uscita da una copertina. Bionda, pelle dorata, occhiali con lenti a specchio, ovviamente color oro.
Il primo ad arrivare per provarci è stato un bagnino. Quella conversazione non l'ho ascoltata perchè ero presa dal mio libro... Ma è stato poco... O c'aveva qualcuno da salvare o gli è andata buca...

Il secondo ad arrivare, molto intraprendente, è stato un ragazzo inglese. Le ha chiesto se poteva sedersi e scambiare due parole... e via! Fortuna che lei (le aveva tutte, questa...) parlava inglese come una dee jay figa.
Il guaio era che la strategia di rimorchio dell'inglese mi faceva ammazzare dalle risate e i nostri lettini erano vicini... Per mascherarlo a volte mi giravo... Una volta ho persino tossito... ma quando è partito a raccontare alla tipa di quanto gli mancavano i suoi cari lontani "You know... E' dura", mi son detta 'meglio che vado in acqua sennò a questo gli rido proprio in faccia...'.
Comunque, dopo un pò, questo se n'è andato

E dopo poco ci ha provato un altro.
Sta cosa è stata più buffa perchè sto qui è arrivato ed è rimasto un attimo fermo, vedendo che eravamo tutte e due da sole, e ci ha guardato tutte e due. Sembrava indeciso su quale lettino venirsi a sedere.
Al che ho immaginato di spezzargli gli ossicini se provava a mettersi a sedere sul mio lettino.
... E così fianco sinist ed è andato dalla tipa.
E io ho ripreso il mio libro.
A ognuno il suo.
Del resto per fare la vita della tipa bisogna esserci tagliati...
Lei... Concedeva. La sua compagnia. 
Li benediceva. Quando se ne andavano.
Alla fine era come la regina che dà udienza alla fila dei questuanti a corte...

Dio mi perdoni... Ma ho pensato: e chi resisterebbe a stare senza far niente tutto quel tempo..?

sabato 15 agosto 2015

About me :-)


(foto che ho scattato al mare, quest'estate...)

Non ho ancora mai scritto l' "About me "... Il "Chi sono io". Chi c'è dietro la pagina e il blog...
Non so se mi verrà facile perchè non sono abituata a parlare di me, preferisco ascoltare gli altri... Comunque proviamo! 
:-P

Allora... Mi chiamo Anna e ho 36 anni. 

Se qualcuno mi guardasse vedrebbe... Una tipa alta, mora, coi capelli sparati per su come Super Sayan :-D (Anche se con la mia parrucchiera siamo già in fase di valutazione di cambiamento :-)

Ecco, ho appena citato una delle mie amiche. Quindi è un ottimo momento per introdurre una cosa importantissima per me: gli amici intimi.
Tre sono con me da sempre perchè uno è mio fratello e le altre due, amiche, le ho conosciute all'asilo...
Con loro c'è uno scambio quotidiano di messaggi via whatsapp, via facebook... 
Altrimenti al gruppo ristretto si accede per colpo di fulmine :-), com'è capitato con la mia amica parrucchiera. Sono entrata nel suo salone per andare a farci un corso di manicure e... e poi siamo diventate amiche :-)

Dunque dunque... Che altro...

Se fossi un sentimento sarei... L'amore. L'amore dolce, da subito e senza condizioni, come quello che danno i bambini. Bambini con cui, tra l'altro, ho un'affinità speciale. Sono anche lettrice di favole per bambini in biblioteca...

Se la mia anima fosse un fiume, sarebbe sicuramente un corso pieno di tutte le cose che ho imparato negli anni per creare... Dalla cucina... ai lavori sulle unghie... al ricamo... alla scrittura... a tecniche varie per creare oggetti con le mani...

Della lettura, del blog e della pagina direi che ne parlo già abbastanza..! :-D

La forza motrice del mio fiume è senz'altro lo sport... Mi piace la sensazione del sangue che scorre più veloce, rivitalizzando i muscoli, mi piace il benessere che dà, mi piace l'entusiasmo che ti danno le endorfine dopo :-)

Una grande fetta dei miei sentimenti, nella mia vita, è presa dalla famiglia, come per tutti i meridionali. 
Strettamente connesso alla famiglia, perchè è da quello che nasce, è la mia passione per la cucina. Dai normali mangiare e cucinare, alla cucina nei libri e nei film. Persino i videogiochi a cui gioco sono ristoranti! :-D

Mm.. non mi viene altro... il resto si vedrà dal blog... 
That's all! :-)

giovedì 13 agosto 2015

Il filo conduttore


Ho creato il blog mesi fa. Era il 22 maggio, per la precisione. 
Mi è sempre piaciuto esprimermi in un blog, negli anni ne ho aperti e chiusi di diversi tipo, a seconda di come cambiavo io... 
Esprimersi è piacevole ma la cosa che mi piace di più, del blog, è che, una volta cominciato il cammino, è tanto quello che il blog ti offre... Tanto per cominciare, trovi compagni di viaggio, altri blogger come te, con le tue stesse passioni, e anche altri che semplicemente ti vanno a genio. E così sei bombardato da novità bellissime... Ti piacciono i libri? Diventi amico di altri blogger amanti dei libri e leggendoli ti trovi di fronte ad una fioritura di titoli, cosa che per te, che sei amante della carta stampata, è entusiasmo puro :-)
Poi ci sono le sorprese. Persone che conoscevi da una vita, e a cui non avevi fatto tanto caso, magari ti commentano in un modo, o con una parola... che fanno nascere una connessione :-)
Poi ci sono le iniziative di cui trovi notizia fra gli altri blogger, e a cui partecipi. Tour, giochini, sfide... Tutte cose divertenti. 
E le idee nuove che ti nascono per creare, come fiori che sbocciano all'improvviso, tutti nuovi, che li guardi e non li conosci, ma che ti piacciono...
Ma la cosa che mi piace di più del blog è l'effetto del filo conduttore. 
Lo rileggi e guardi quanto sei cambiato nel tempo. Riesci a ricordarti cosa c'era dietro ogni post anche se non lo hai scritto. I momenti belli e i momenti brutti. Eppure vedi che sei andato sempre avanti... Il blog è la finestra sul fiume che scorre dietro alle cose, quello della tua vita... Rileggendo puoi intravvederlo alzarsi e abbassarsi, inabissarsi, nascondersi, esplodere la diga, trovare un corso tranquillo...
E' una cosa che ti restituisce forza. Si può partire anche da un rigagnolo ma via via che il corso procede, si arricchisce, cresce, diventa più bello. 
... Fino al prossimo passo, stiamo a vedere cosa arriverà ad arricchire il fiume :-) 

mercoledì 12 agosto 2015

Book tag - Vita da lettore

Adoro i giochi con tag dove bisogna raccontarsi! :-)

Perciò ringrazio Isa del blog Il Bosco dei Sogni Fantastici per avermi taggato... Il gioco di oggi è un Book Tag che si chiama Vita da Lettore... 
:-)


Le regole:

Cita il blog da cui è partito il gioco
Tagga ogni volta 5 blogger
Usa il banner qui sopra
Divertiti!

Perciò cominciamo citando Luigi del blog EVERPOP e ringraziandolo per aver cominciato il gioco, che ci permette di conoscerci meglio fra noi blogger, di conoscere meglio i libri e anche semplicemente divertirci :-)

Momento 1: Il mio primo libro


Mio fratello è più grande di me di quattro anni. Quindi erano i suoi libri di scuola i primi libri a cui potevo avvicinarmi... E m'innamorai, letteralmente, di questo. 
Ogni fiaba aveva il sapore di una regione. La trama delle fiabe era complessa e affascinante, non proprio le semplici fiabe per bambini... Erano quelle storie popolari che si tramandavano per istruire sui pericoli, sulle sfide da affrontare, sugli amori da vivere, sui rivali da incontrare...
Quelle fiabe s'innestarono sulla mia semplice immaginazione di bambina e la resero più ricca. Mi hanno preso, mi hanno fatto sognare.
Tutt'ora consigliatissimo, in verità più agli adulti. Ora che ci penso mi è venuta voglia di rileggerlo :-)

Momento 2: Le scuole elementari


Alle mie prime feste di compleanno, gli amici bambini ovviamente arrivavano con regali scelti dalle madri, spesso non sapevano neanche cosa c'era dentro i pacchetti :-) Un classico di quegli anni erano pupazzetti, oggettini... e libri per ragazzi. In una di queste occasioni, ho ricevuto "Anna dai capelli rossi". 
Anna dalla grande passione per lo studio e la vita. Anna con le amiche buone e le prime amiche cattive. Anna con l'amore giovanile per Gilbert... 
Pochi sanno che questo libro fa parte di una serie e che ne seguono 5-6 (o 10..?). Io li ho letti TUTTI :-D Me ne manca solo uno, ma solo perchè in Italia non è uscito e dovevo farmelo arrivare in inglese.. non ho mai avuto l'ispirazione... Comunque arrivano fino alla vecchiaia di Anna :-)

Momento 3: Le scuole medie


Erano le scuole medie e la temibile prof. M*****, di quelle come c'erano una volta :-) diceva, per incoraggiarci a leggere, che dovevamo leggere un libro al mese... (obbligare: ottima strategia per far nascere uno spontaneo interesse....... '-.-) E prenderli in prestito dalla biblioteca della scuola, così eravamo pure sorvegliati '-.- La tecnica a quel punto consisteva nel prenderne uno piccolo, così finivi presto ed eri libero nel resto del mese... Quella pomposamente chiamata "Biblioteca della scuola" era una stanzetta sempre deserta, con pochi titoli, ma con un impareggiabile odore di libri vecchi... In una di quelle incursioni ho trovato un libro che, in teoria, non doveva essere per me. Primi cristiani che si nascondono. Persecuzioni. A me piacevano i libri leggeri. Ma ero attratta da quel libro vecchissimo, con le pagine ingiallite e i caratteri stentati che si incamminavano sul libro come se fossero stati scritti uno a uno a mano da un vecchio che raccontava la storia... Così l'ho letto. Nonostante l'argomento non era impressionante. Più che la serietà del tema, mostrava la pace di questi primi cristiani nella loro fede, nonostante il doversi nascondere, nonostante le persecuzioni. L'ho riletto più volte. Questa pace così fuori dalla portata della mente di un bambino... mi affascinava.

Momento 4: Le scuole superiori



Primi amori... E momento di vedere la serie dei film di Sissi in televisione (un milione di volte) (e all'epoca OVVIAMENTE pensare: esisterà... chessò... qualche antenato... magari single... che può diventare il mio di principe..?) e trovare la sua storia la più romantica che esisteva... Così, tutta entusiasta, mi ero buttata a leggere la sua biografia...
Inutile dire che ho scoperto una storia completamente diversa... 
Ma la vera persona di Sissi mi ha affascinato. Questa donna dall'insaziabile fame di sapere, di perfezionare il suo corpo, dalla rara bellezza fascino e carisma... La storia tormentata... Bè, si sa che Sissi finisce per affascinare anche con la sua vera storia...
L'ho riletto tante volte. 

Momento 5: L'Università


Università. Tempo di studiare gli artisti e curiosità, la mia, di capirne il lato umano, e di cercare libri che me lo raccontassero. Questo è "Genio fortuna e passioni di Tiziano Vecellio". Per lo più ero attratta dal colore di Tiziano, dal rigore di Piero della Francesca e dalla grandezza e dalla mente di Michelangelo... 

Momento 6: Il compleanno più bello


Avevo un ex con un gran senso dell'umorismo e un giorno, scartando il regalo per il mio compleanno, mi trovai davanti sta meraviglia. Ricordo le grasse risate a leggerlo sul divano mangiando patatine... Momenti felici che ancora mi scaldano il cuore...
Good Luck, M.

Momento 7: Natale


Un Natale ho ricevuto questo dai miei genitori, a sostegno della mia passione per la ginnastica. E' stato uno dei più bei regali che ho ricevuto.

Momento 8: Estate


Di questa estate voglio ricordare questo, che sto ancora leggendo. Il mio amore <3 Un moderno, fantasioso, inquietante Alice nel Paese delle meraviglie *_* A presto con la recensione :-)

Momento 9: In viaggio


Durante il mio recente viaggio per andare dai miei zii in Abruzzo, ho letto questo. Non mi è piaciuto tanto perciò non mi dilungo in proposito '-.- Nel mio blog c'è anche la recensione, comunque.

Momento 10: L'anno attuale


E qui mi ripeto, perchè l'amore è amore <3 E' nuovo, è affascinante, è suggestivo...
Il mio moderno Alice nel Paese della meraviglie <3 ... Assolutamente da provare *_*

Bene, è il momento di invitare altre persone a fare il gioco! :-)

Solo che, sfortunatamente, non conosco molti altri blogger con la passione della lettura, quindi intanto ne invito una, e lascio a lei il compito, se vorrà aiutarmi, di invitare altre persone :-)

Taggo perciò Sonia di Solo1 altra riga :-)

Buon divertimento! :-)