lunedì 7 marzo 2016

Rubrica "L'Attimo nel Bosco": 3 Figuracce :D


Bentornati a "L'Attimo nel Bosco", la rubrica con l'amica Isabella del blog "Il Bosco dei Sogni Fantastici".

Il suo nome nasce dall'unione dei nomi dei nostri due blog:

L'acquerello di un attimo + Il Bosco dei Sogni Fantastici = L'Attimo nel Bosco

Ogni settimana, a turno, io e Isa scegliamo un tema su cui ci racconteremo al lunedì.

Questa volta toccava a me scegliere e quindi ecco il tema:

3 figuracce:
1 che hai fatto da bambino
1 da adolescente
1 da adulto

Ecco le mie! :D

1 da bambina: Thanks to il giovane
maestro Pozzetto e la signorina Cacchiò...

Ero alle elementari e una sera incrociai in televisione una scena di un film con Renato Pozzetto e Edwige Fenech. Già quando uno legge di una bambina che guarda un film con la Fenech dovrebbe presagire il disastro...
Comunque il film era ambientato in una scuola elementare, e Pozzetto e la Fenech recitavano il ruolo di due maestri (la Fenech aveva anche il pregevole nome di scena di "Signorina Cacchiò").
La scena che causò il disastro fu quella in cui un bambino rivolgeva al maestro Pozzetto la domanda:
"Signor Maestro, che cos'è la minchia?".
... E il giorno dopo a scuola io cosa ho fatto..?
Oh sì. Ho chiesto alla maestra: "Maestra, che cos'è la minchia?".
Vi giuro, credo di averci messo 30 anni a smaltire la vergogna di questa figuraccia.
Ad ogni modo ho un ricordo bellissimo della reazione della mia maestra.
Capì subito che non avevo minimamente malizia e con dolcezza mi disse che me l'avrebbe detto il giorno dopo.
L'indomani, di fronte alla stessa domanda (ero una bambina precisa), con la stessa dolcezza mi invitò a provare a chiedere a casa.
Ricordo che, a casa, mia mamma rise. E mio fratello mi disse che ero impazzita. Poi fu il momento della spiegazioni.

1 da adolescente: Mal d'Africa

Alle soglie dell'adolescenza. Terza media.
La mia diabolica prof di geografia, una materia che odiavo, stabiliva che le verifiche fossero su due argomenti.
Ad esempio: Africa sub sahariana e Guinea (come si può vedere me lo ricordo ancora, l'argomento del disastro).
Quindi girava per la classe e ad uno di noi assegnava quella sahariana e ad un altro la Guinea, così a salti.
Mi assegnò la Guinea, di cui non sapevo un bel nulla.
E provai a giocare sporco "Si dimenticherà, no?", e scrissi il mio compito su quella sahariana.
Non dimenticò: Piccone (insufficienza, anche se ovviamente su quella sahariana avevo scritto tutto) e "Non farlo mai più" davanti a tutta la classe.
Imbarazzo moltiplicato per mille.
Ps: la volta precedente a questa, in cui ho fatto lo stesso imbroglio, non mi ha beccato però, e ho preso pure un buon voto (tiè).

1 da adulta: Colpo di fulmine & Backstreet boys

Questa sarà di 3 o 4 anni fa. Andavo in palestra, dove speravo di fare semplicemente palestra e dimenticare il disastro sentimentale capitato nella mia vita un anno prima: la fine di una relazione lunga cinque anni.
Insomma, io speravo solo di isolarmi nella mia dimensione mentale e usare gli attrezzi della palestra, magari persino diventare una macchina, se la palestra me l'avesse concesso.
E invece no, incontrai la peggiore delle nemesi: un bel (bellissimo) ragazzo.
La terra tremò sotto i piedi e fu colpo di fulmine.
Da quel momento se lui entrava in una stanza io scappavo in un'altra.
Già avevo, di mio, il cuore immerso in una soluzione urticante, quando poi lo vedevo era come se mi trafiggessero con gli spilli wodoo, non ero pronta.
Quello che non avevo previsto era che il poveretto si accorgesse delle mie fughe e ci restasse pure male.
Così cercai di rientrare, quantomeno in un atteggiamento cortese anche se distante.
E scoprii tra l'altro che non faceva così male stargli vicino, insomma non mordeva.
Il disastro successe in uno stretto corridoio della palestra in cui ci trovammo a passare, da soli, nello stesso momento.
Ci fermammo per dire due parole di circostanza e io ad un certo punto dovevo dire: "Backstreet boys".
... Alzai lo sguardo, incrociai i suoi occhi... E fu andare nel pallone completo.
Non trovavo più le lettere necessarie nella mia testa.
Ho ripetuto il dannato nome di quel gruppo per tre volte, impaperandomi sempre di più e diventando sempre più rossa.
Finchè, giuro, gli ho voltato le spalle e sono scappata.

E voi.. Mai fatto figuracce all'altezza di queste? :D
E quali saranno quelle di Isa..? Andate a leggere
Al prossimo lunedì con l'Attimo nel Bosco! :-)








5 commenti:

  1. Ahahahahahaah quella da bambina è spettacolare XD
    Mitica!! Grandiosa! XD
    Invece quella alle medie direi.. strategica :P
    L'altra beh, ghghgh ha un suo perché anche quella!
    smuakk

    RispondiElimina
  2. ... L'avevo detto che era inimitabile la mia figuraccia da piccola :D Baci

    RispondiElimina
  3. Quella da bambina resta la migliore, io tempo fa avevo risposto a un tag sulle figuracce :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Modestamente ho fatto una figuraccia non da poco XD Dai? :) Forse me lo ricordo, quello che girava tempo fa della figura di bronzo, oro argento.. Qualcosa del genere..

      Elimina
  4. Sì brava proprio quello!
    Oggi te ne lascio uno carino!
    https://raccontidalpassato.wordpress.com/2016/03/11/best-3-memories-tag/

    RispondiElimina