sabato 2 luglio 2016

Reading Challenge 2016: "Guida agli appuntamenti per imbranate", di T. Bogan


Anno di pubblicazione: 2015
Pagine: 330

Trama: 

Se c’è una cosa che Sadie Turner sa fare benissimo è mettere ordine nelle cose. Perciò quando si rende conto che la sua vita “perfetta” è nel caos più completo, decide di trascorrere le vacanze estive nella casa al lago della zia, con la speranza che tutto torni al suo posto. Sadie vuole rilassarsi e curare le ferite che le ha lasciato l’ex marito infedele. 
E per questo ha bisogno di tempo, lontana dagli uomini. Da tutti gli uomini.
È difficile però trovare un momento di pace nel cottage dell’eccentrica zia Dody, con due cani sbavanti e due cugini impiccioni (di cui uno è un esuberante arredatore d’interni intenzionato a rimettere a nuovo la povera Sadie). Senza contare che sono tutti decisi a farla uscire con Desmond, il nuovo vicino sexy.
Alto, abbronzato e muscoloso, Des è anche meraviglioso con i bambini di Sadie. Ma deve avere per forza un difetto (è un uomo!) e per questo lei deve mantenere le distanze.
Con il trascorrere dell’estate, la vita che Sadie stava cercando di semplificare diventa sempre più complicata: le si presenta 
una nuova opportunità di lavoro, il perfido ex torna a tormentarla e zia Dody rivela un tragico segreto. Ma forse un po’ di caos è proprio ciò di cui una ragazza imbranata ha bisogno per rimettere ordine nella sua vita.

Recensione:

Qualche giorno fa, un pò a causa del sovrallenamento da sport (mai che becco la quantità giusta, quando ricomincio!) e un pò a causa del caldo, mi sentivo giù di morale. Che potevo leggere..? Di letture su richiesta ne avrei, ma la verità è che non arrivo a leggere a comando.
Un libro mi deve attirare. Dev'essere il momento giusto per QUEL libro.
Così mi sono messa a scorrere tutti i cartacei, pdf, epub, kindle su due profili che ho, in attesa di uno che mi catturasse.
... E ho trovato questo.
L'avevo preso un pò a caso, tempo fa. Cercavo un libro per la Challenge, per la voce dell'elenco: "Un libro con una protagonista che fa il tuo stesso mestiere".
Mica facile, io in questo momento non lavoro, quindi..?
Così ho trovato questo, una commedia su una moglie che si separa e, avendo sempre badato alla famiglia, si ritrova senza un lavoro e senza un marito. Poteva andare, sempre senza lavoro era.
Quello che non avevo previsto, è che sto libro era una manna dal cielo. Fa veramente tantissimo ridere.
Non ha un'articolazione della trama chissà che seria, non si preoccupa dello stile nè di chissà che elaborazione dei personaggi.
Il suo fine sembra fare una battuta dietro l'altra, quelle risate di pancia che fanno tanto bene.
Mi sono ritrovata a fotografare col cellulare più di una volta le pagine in cui c'erano le battute migliori, per poi condividerle sulla pagina Facebook del mio blog.
Forse gli ingredienti che fanno funzionare queste battute sono i personaggi.
Sadie, infatti, la donna che si separa, va a rifugiarsi per qualche tempo dalla zia Dody, che ha una casa a Bell Harbor, sul lago.
Una zia terribilmente eccentrica.
La zia Dody (dopo un pò sembra zia anche nostra...) ha avuto due figli: 
- Fontaine, effervescente, arredatore. Gay.
- Jasper, più tranquillo e riservato, di professione cuoco.
Vicino a questa eccentrica famiglia, che si raccoglie intorno a Sadie per curarla dopo la separazione, viene ad abitare un vicino molto sexy, Desmond. La sue corse mattutine a petto nudo sulla spiaggia scatenano nella famiglia una tempesta ormonale e il desiderio di far uscire Sadie insieme a lui.
La storia, raccontata così, mi rendo conto, potrebbe sembrare un disastro.
Nel senso. C'è la solita zia eccentrica. C'è il solito cugino gay che fa l'elemento effervescente. C'è la Sadie triste e trascurata, depressa per il suo matrimonio finito. C'è la corsa comica per sistemarla con un uomo sexy.
Sembra un terribile luogo comune.
E invece no.
In effetti le cose che succedono sono proprio queste. Il punto è che la storia non si prende mai sul serio, il punto non è trovare a Sadie un uomo, il punto è sfruttare questo spunto per crearci sopra delle battute esilaranti che fanno finire quasi in secondo piano la storia.
Un'altra cosa che mi ha colpito, che si accompagna alla linea comica, è quanto è tratteggiato bene l'affetto che questa famiglia prova per Sadie, il loro desiderio di farla star bene. Un affetto che non è mai lezioso perchè fatto di azioni e tanta ironia, e non di parole. L'affetto di questa famiglia arriva al lettore e scalda.
Una cosa che va precisata, secondo me, è che il titolo non c'entra nulla con la storia.
"Guida agli appuntamenti per imbranate" a me fa pensare a più donne imbranate (cliché) che hanno una sfilza di appuntamenti.
E invece la storia è quella che vi ho detto io fino a qui, tutta diversa. Forse sarà una traduzione sfortunata del titolo originale, non so.
A parte che fa molto ridere non credo ci sia molto da dire di questo libro. Ripeto, la trama è secondaria.
Caldamente consigliato per chi ha bisogno di tante-tante risate e di un'atmosfera affettuosa che scalda il cuore.
Vi lascio con due momenti comici del libro, per darvi un assaggio :-)



* Meno 10 su 40 libri per la Reading Challenge 2016

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Se cerchi di farti tante risate, è quello giusto! :D

      Elimina
  2. Caspita me lo segno, anch'io ho bisogno di farmi qualche risata! Lo metto tra le letture di agosto. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Successo sicuro vedrai! Non vedo l'ora di sapere la tua opinione ^_^

      Elimina